Creare un sito e-commerce per promuovere prodotti e servizi è diventata un’operazione che presenta molte meno incognite rispetto al passato. Tuttavia, avere un sito e-commerce non sempre è garanzia di successo. Queste alcune delle frequenti domande che ci vengono poste dai clienti che desiderano attivare un sito e-commerce, gestire un e-commerce e un e-shop o svecchiare un e-commerce non efficiente:

Come creare un e-commerce?

Come vendere attraverso un sito e-commerce?

Ho uno shop on-line ma non ricevo abbastanza visite: come posso aumentare le vendite?

Come gestire un e-commerce di successo?

Non sono poche, infatti, le aziende che si sono ritrovate a investire tempo, denaro e risorse per creare un sito e-commerce senza, però, ricevere in cambio risultati apprezzabili. Qualche linea più avanti ti spiegheremo come procedere per evitare che questo accada.

Statistiche affermano che, oggi più che mai, il numero di consumatori inclini ad acquistare online è sempre maggiore. È abbastanza prevedibile che in tempi brevi il volume di vendite online pareggerà o addirittura supererà quello ottenuto nei negozi fisici.

Questo succede perché le opportunità che gli utenti del web hanno quando decidono di comprare prodotti direttamente via e-commerce sono molto più vantaggiose rispetto a quelle che hanno comprando nei negozi fisici: una scelta di prodotti illimitata, informazioni dettagliate sulle caratteristiche dei prodotti, una grande facilità nel confrontare prodotti diversi in modo da individuare quello più soddisfacente, la possibilità di trovare sempre il prezzo più vantaggioso, la comodità di ricevere il prodotto direttamente a casa e la possibilità di trovare il negozio online “aperto” 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Attivare il tuo e-commerce

Un e-commerce di successo richiede un lavoro costante di analisi, progettazione, ottimizzazione, promozione e monitoraggio. Una PMI deve rispettare un certo numero di regole e consigli per massimizzare le probabilità di successo del proprio sito di vendite online.

Andiamo a vedere insieme quali sono i 5 punti da seguire per realizzare un e-commerce fruttuoso ed efficiente.

Progettazione E-commerce

Tutto parte da un’idea, il più possibile originale e innovativa. Una volta trovata l’idea è di fondamentale importanza capire se il prodotto o servizio offerto ha una richiesta, se offre soluzioni a problematiche esistenti e se c’è un bacino cospicuo di utenti disposto a pagare per esso. La risposta a questi quesiti la si trova effettuando una attenta e dettagliata analisi di mercato.

Siamo giunti quindi al momento cruciale di questo primo punto: la ricerca di mercato e l’analisi dei competitors. Questo procedimento permette a una PMI di conoscere meglio i rischi, la concorrenza e le opportunità. Aiuta a definire la strategia di e-commerce e a precisare meglio gli obiettivi in termini di fatturato. È quindi molto importante informarsi sulle tendenze di mercato, sulle rispettive potenzialità e minacce sulla concorrenza.

L’ultima parte della progettazione di un e-commerce è la creazione di un Business Plan, cioè un conto economico che possa dirti quanto ti costerà, quanto dovrai vendere e quando rientrerai nei tuoi investimenti.

Realizzazione E-commerce

Si passa ora alla fase viva del progetto. Per realizzare un sito e-commerce è necessario scegliere la piattaforma adatta ai propri scopi. La prima domanda da porsi, quindi, sarà: quale piattaforma utilizzare? La risposta dipende da ulteriori fattori:

  • Quanti prodotti o servizi si venderanno?
  • La vendita avverrà esclusivamente in Italia o anche fuori nazione?
  • Come verranno gestiti i pagamenti e le spedizioni?
  • Si implementeranno frequentemente sconti e promozioni?
  • Quali strategia di marketing verranno attuate per la promozione del sito e-commerce?

Sulla base delle risposte a queste domande, si potrà optare per una piattaforma ospitata o per un CMS open source. In alcuni casi si potrebbe avere l’esigenza di creare delle personalizzazioni particolari della tecnologia del sito, per esempio l’interfacciamento con software di gestione del magazzino o con CRM esterni. In questo caso si può arruolare uno o più sviluppatori che conoscano a fondo il funzionamento della piattaforma originaria e ne modifichino il codice nativo in modo da soddisfare le esigenze specifiche di implementazione. Tra un CMS e l’altro ci sono diverse differenze, di cui è necessario tenere conto per disporre di un sito che sia performante lato utente e lato back-end e, soprattutto, lato marketing.

shop-online

E-commerce per i dispositivi mobili

Nella realizzazione del proprio e-commerce bisogna anche tenere a mente che gran parte del traffico di un sito web proviene da un dispositivo mobile. È dunque fondamentale adeguarsi a questa tendenza degli ultimi anni, onde evitare problemi d’acquisto per una buona fetta di potenziali clienti.

Attraverso ricerche online, è stato constatato che un utente spende in media 40 secondi su una pagina web. Bisognerà quindi essere in grado, in 40 secondi, di convincere l’utente ad acquistare il prodotto in vendita sul proprio e-commerce. Come fare?

  • Utilizzando la divisione in categorie di prodotto e sottocategorie, in modo tale da poter filtrare i prodotti disponibili in base alla richiesta del cliente.
  • Rendendo ben visibile la barra di ricerca interna, che si calcola essere utilizzata in media da un visitatore su quattro.
  • Inserendo una o più foto che ritraggano il prodotto in maniera nitida, senza lasciare dubbi sulla qualità dello stesso. Online si acquista prima di tutto con gli occhi! Le immagini sono la prima cosa ad attrarre l’attenzione del cliente: se non sono sufficientemente accattivanti, il rischio di perdere un potenziale cliente è alto.
  • Creando delle schede-prodotto chiare e trasparenti con tutte le informazioni utili, senza lasciare dubbi all’utente. Testi e descrizioni sono, dopo le immagini, il segreto del successo. È consigliato utilizzare testi bilanciati, non troppo lunghi, gradevoli alla vista grazie ad un font armonizzato con il resto della grafica.
  • Invitando il cliente ad acquistare, attraverso la cosiddetta Call to action. La CTA più importante è sicuramente il pulsante di acquisto, da inserire vicino al prodotto stesso (considerando che molti utenti potrebbero essere alla ricerca di un qualcosa che conoscono già e sono quindi disposti a comprare direttamente, senza dilungarsi nella lettura delle descrizioni). Un’altra CTA consigliata è l’iscrizione alla newsletter, attraverso l’inserimento del proprio indirizzo e-mail.

Lancio e promozione E-commerce

È arrivato ora il momento ti mettere online l’e-shop, il quale deve avvenire solo dopo aver completato la fase di ultimazione dei lavori del sito. È raccomandato non farsi prendere dalla fretta: se, ad esempio, il sito aziendale non è del tutto pronto o se sono presenti delle falle di cui si è già a conoscenza, non gettarsi già nel mare di internet!

Una volta avvenuto il lancio del sito e-commerce, bisogna promuoverlo e sponsorizzarlo. La promozione può percorrere una o più strade, a pagamento o gratuite. Tra i metodi per sponsorizzare un e-commerce citiamo sicuramente AdWord, il quale permette di svolgere attività di retargeting. È uno strumento che permette di recuperare i potenziali clienti che arrivano sul negozio online, visualizzano uno o più prodotti e poi escono senza comprare. Con un buon pixel di tracciamento è possibile ottenere dati utili per far comparire advertising volti a proporre ciò che era stato precedentemente abbandonato e spingere verso la vendita.

AdWord è una base di partenza valida per sponsorizzare un e-commerce, ma in molte situazioni non basta. Ecco perché bisogna puntare sulle pubblicità dei social network, piattaforme che vendono visibilità in uno streaming di notizie da proporre a un pubblico targettizzato. Il primo tra tutti è Facebook. Facebook è un universo rappresentativo del mondo e puoi raggiungere in base al prodotto e all’utenza a cui ti rivolgi, il tuo pubblico con messaggi sponsorizzati.

ecommerce

Ispirare fiducia

La fidelizzazione del cliente è la miglior arma di autopromozione ed il criterio più importante per il successo di un e-commerce. Oggi gli acquirenti hanno infinite opzioni a portata di mouse e le aziende sono in grado di monitorare qualsiasi loro comportamento. Eppure, il fattore cruciale, la fiducia, è piuttosto difficile da capire e controllare. Da cosa nasce la fiducia nei clienti che valutano l’acquisto di un nuovo prodotto? Sicuramente i fattori da tenere a mente sono diversi. Ecco quelli più importanti:

  • Dare ai clienti un senso di sicurezza, fornendo una connessione sicura, una protezione dei dati e della vita privata e un’informazione dettagliata sulla vendita, sul prodotto e sulla consegna.
  • Occuparsi attentamente al design del sito, il quale rappresenta il biglietto da visita della propria attività. Presentare un aspetto professionale, curato, moderno e coerente è importante. Un sito dall’aspetto amatoriale, al contrario, rappresenta il primo freno di vendita.
  • Curare al meglio il proprio blog, offrendo costantemente contenuti utili per il proprio pubblico e dimostrando la propria leadership nel settore. In tal modo, si costruisce più velocemente un marchio credibile ed esperto. Le tipologie di post di blog sono varie, da scelte aziendali, a tendenze del settore, a recensioni.
  • Dimostrare la propria esistenza fisica, mettendo a disposizione un indirizzo e un numero di telefono.

Sicurezza informatica e normativa

Arriviamo ora all’ultimo, ma non per importanza, step da seguire per creare con successo il proprio sito e-commerce. Aprire una vendita online non è banale, soprattutto dal punto di vista normativo. Sotto un profilo prettamente giuridico, un sito web è paragonato ad un archivio in formato digitale con dati di diversa natura. Come tale, è soggetto al rispetto della normativa sul Diritto di autore che in Italia è ancora disciplinato dalla Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modifiche.

Inoltre, i siti di commercio elettronico italiani debbono ottemperare al Decreto Legislativo numero 70 del 9 Aprile 2003, il quale ha recepito la Direttiva Comunitaria n° 2000/31/CE definita proprio “Direttiva sul Commercio Elettronico”.

Tra gli aspetti contrattuali di maggior rilievo del D.Lgs 70/2003:

  • obbligo di inserire informazioni sul venditore sul sito web
  • norme sulla tipologia di comunicazioni pubblicitarie
  • norme sul contratto telematico
  • varie responsabilità dei provider fornitori del servizio web ove viene ospitato il sito di e-commerce

Un sito di e-commerce deve trattare i dati ottenuti dai suoi clienti in modo trasparente e sicuro. Per ottenere fiducia e soddisfare il Regolamento generale sulla protezione dei dati, un’impresa che opera su un sito e-commerce deve applicare misure rigorose di protezione dei dati personali. Al fine di ciò, è importante inserire all’interno del proprio sito una dichiarazione di protezione dei dati, contenente spiegazioni sul motivo della raccolta di dati personali, sulle misure di sicurezza applicate per proteggerli e sui diritti di cui dispongono gli utenti.

Per i numeri motivi elencati sopra, prima di aprire un e-commerce rivolgiti a professionisti del settore, permetti di crescere, aumenta il tuo business e le tue conversioni ed evita future sanzioni.

payment-online

Hai già un e-commerce? Vuoi aprire un e-commerce per vendere on line?

Affidati a Nexsys, azienda informatica di Verona, e potrai sviluppare il tuo progetto ricevendo assistenza sistemistica, supporto marketing e consulenziale, analisi tecnica dedicata e supporto sulla creazione del tuo e-commerce.

I clienti per i quali abbiamo sviluppato un sito web, moderno e funzionale e per i quali abbiamo creato un sito e-commerce, possono dimostrare come e quanto hanno aumentato ed implementato il proprio business. Alla base: un processo di cura, ottimizzazione, web marketing e passione per il tuo prodotto. Scopri tutti i servizi web.

Vuoi fare formazione per gestire un e-commerce?

Attraverso il corso di formazione e-commerce potrai imparare le migliori tecniche per aumentare il numero di clienti e incrementare il fatturato aziendale, sfruttando il mercato attuale sempre più in espansione. Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarci qui!