Microsoft periodicamente rilascia nuovi aggiornamenti o nuove patch che vanno a incrementare o a correggere
quelle già installate che possono avere sempre nuovi problemi di sicurezza per il nostro PC. Noi non ce ne accorgiamo quasi mai perché siamo troppo presi dalla quotidianità specialmente chi lavora con il proprio PC, ma se stiamo attenti prima di spegnere il computer prima di cliccare viene fuori la dicitura “Aggiorna e Arresta”/”Aggiorna e Spegni” oppure quando riavviamo il sistema per un errore “Aggiorna e Riavvia” e lì che il computer installa gli ultimi aggiornamenti rilasciati dalla casa madre. Anche Windows Update nel Pannello di
controllo di ogni PC è un buon sistema per osservare e installare nuove patch che permettono il corretto funzionamento del nostro sistema.

Microsoft monitora costantemente le attività online, gli aggiornamenti e progettazione dei nuovi virus e fa in
modo di trovare e studiare nuovi metodi nell’aggirare queste falle che hanno intenzione di entrare nei PC provocando danni di varia entità.

L’anno scorso Microsoft ha trovato errori?

Microsoft ci fa sapere che durante il 2018, il produttore di Redmond è riuscito a correggere 60 errori di sicurezza nei PC nel sistema operativo omonimo. Redmond è un prolungamento del sistema operativo Windows 10 che nel mercato è sotto il nome camuffato di ‘Windows Core OS’. WCOS ossia Redmond è un sistema modulare progettato per PC (sotto il nome di Polaris) e per smartphone (sotto il nome di Andromeda OS) capace di adattarsi a tutte le situazioni presenti nel mercato di oggi e per quello futuro. Questo grande sistema operativo sarà in grado di aggiornarsi da solo dalla casa madre Microsoft senza bisogno che l’utente acquisti nuovamente altri dispositivi simili capaci appunto di adattarsi alle esigenze e alle richieste del futuro.  Microsoft intanto ci fa sapere che, nei primi PC a sperimentazione con il sistema operativo WCOS, ha bloccato 60 errori di sicurezza tra i quali 2 0-day ossia delle vulnerabilità che vanno direttamente a minare la sicurezza informatica in particolare nei
documenti di Outlook e Office 365, permettendo così che Microsoft faccia progressi nelle difese di Windows 10.

Cosa dobbiamo aspettarci e come prepararci al
meglio?

Tra i 2 errori 0-day bloccati da Microsoft, era presente una vulnerabilità legata all’esecuzione di codice in modalità remota ciò vuol dire che quando l’utente eseguiva una qualsiasi operazione come amministratore, il codice entrava così in azione producendo una falla nel sistema e causare gravi danni. Questi attacchi 0-day possono entrare in funzione anche attraverso il web quando un utente accede a un sito web dannoso tramite Internet Explorer o tramite email se un utente apre documenti in applicazioni che incorporano il motore di rendering di IE come già anticipato nel nostro articolo ‘Email phishing: come proteggersi’.

Windows Core OS andrà perciò a implementare Windows 10 rendendolo più flessibile e versatile al fine di poterlo installare su un più ampio numero di dispositivi collegabili tra loro: OneCore sarà alla base del sistema di ogni dispositivo Windows, permettendo così l’aggiunta delle sole componenti e caratteristiche software necessarie per
ciascuna tipologia di dispositivo.

Per evitare problematiche e per restare sempre aggiornati sulle nuove funzionalità dei sistemi operativi utilizzandole al meglio, Nexsys Solutions offre corsi di Microsoft Windows 10, Microsoft Office 365, il corso per imparare a gestire la piattaforma cloud Microsoft Azure e tanti altri corsi utili per avere le conoscenze adeguate.

X