La notizia del 26 Maggio 2020 è che l’Università di Pisa ha istituito, con avvio a settembre, il primo corso di Laurea Magistrale in Italia in “Cybersecurity. L’obiettivo è colmare una lacuna presente nel sistema universitario italiano, offrendo una formazione completa ed innovativa rispetto a tutto ciò che concerne la sicurezza dei dati, sistemi operativi, metodi informatici di comunicazione, software e hardware passando per l’intelligenza artificiale, sistemi biometrici ed Internet of Things.

Le facoltà coinvolte fanno riferimento ai dipartimenti di Ingegneria dell’Informazione e di Informatica: il corso di laurea si pone l’obiettivo di calare concretamente la sicurezza informatica nel contesto delle organizzazioni e delle aziende affrontando temi legati all’informatica, temi legali, temi finanziari e giuridici.

Coloro che diventeranno i prossimi esperti in cybersecurity avranno la possibilità di affrontare un percorso culturale completo e saranno in grado di affiancare a competenze tecniche e scientifiche, le altre skills di cui necessita la professione e che richiede il mercato di riferimento.

Diventare un esperto in cybersecurity: il percorso universitario

 

Diventare un esperto di sicurezza informatica parte dalla scelta di un percorso di studi efficace. Nell’ipotesi di un percorso coerente di sviluppo e crescita si parte da un istituto o liceo tecnico, si continua con la frequenza ad in corso Triennale in Ingegneria o Informatica e si prosegue con il corso di Laurea Magistrale in Telecomunicazioni o Informatica.

 

Ad oggi però l’Università non fornisce tutte le basi necessarie alla professione tecnica. Occorre uno studio autonomo che porti ad un aggiornamento costante e soprattutto occorre tanta pratica e flessibilità. Occorre avere un’ottima conoscenza informatica e, in base ad attitudini e scelte personali, valutare quale facoltà possa essere la più opportuna.

 

L’elenco delle offerte formative dalle università di tutta Italia è molto vasto. Ottima la scelta di partecipare a master universitari di I e II livello che sviluppano laboratori progetti e simulazioni pratiche. Riportiamo solo alcune delle proposte formative universitarie di II livello presenti nel nostro territorio nazionale:

 

Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale in Informatica

Università degli Studi di Torino Informatica
Università degli Studi di Bolzano Computational Data ScienceSoftware Engineering for Information Systems
Università degli Studi di Genova Informatica
Università degli Studi di Trento Informatica
Università degli Studi di Milano Informatica
Università degli Studi di Milano – Bicocca Informatica
Università degli Studi di Udine Computer Science Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell’Informazione
Università Venezia “Ca’ Foscari” Computer Science
Università degli Studi di Verona Ingegneria e scienze informatiche Medical bioinformatics
Università degli Studi di Padova Informatica
Università degli Studi di Bologna Informatica Ingegneria e Scienze Informatiche
Università di Pisa Data Science and Business Informatics Informatica Informatica e Networking
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Informatica
Università degli Studi di Napoli “Federico II” Informatica
Università degli Studi di Napoli “Parthenope” Informatica Applicata
Università degli Studi di Palermo Informatica
Università degli Studi di Perugia Informatica
Università degli Studi di Camerino Informatica – Computer Science
Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Computer Science
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” Informatica
Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” Computer Science
Università degli Studi di Messina Engineering and Computer Science

Corsi di Laurea Magistrale in Sicurezza Informatica e Tecniche di Innovazione

Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” Sicurezza Informatica
Università degli Studi di Cagliari Data Science, Business Analytics e Innovazione
Università degli Studi di Milano Sicurezza Informatica
Università degli Studi di Milano – Bicocca Data Science
Università degli Studi di Padova Data Science
Università degli Studi del Molise Sicurezza dei sistemi software
Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Cybersecurity.  Data Science
università-informatica

I corsi specialistici in Cybersecurity

Scegliere di specializzarsi nel ramo informatico della cybersecurity necessita di competenze avanzate e specialistiche che devono essere aggiornate con costanza anche grazie alla partecipazione a corsi specialistici. La peculiarità di questa formazione è rappresentata dal fatto che le attività presentano una forte componente pratica.

L’addestramento operativo e continuo è finalizzato al consolidamento delle procedure da attivare in caso di attacco informatico oltre che a monitorare e prevenire qualsiasi possibile intrusione. Di seguito alcuni dei percorsi utili a sviluppare la propria professionalità ed a ottenere le principali certificazioni in campo sicurezza aziendale

Corso EC-Council Ethical Hacker

Corso Offensive Security OSCP

eCPPT – eLearnSecurity Certified Professional Penetration Tester 

Corso Ethical Hacking Avanzato

La formazione rappresenta la base per la crescita della cultura generale sulla sicurezza informatica e ciò implica che l’esperto in cybersecurity si aggiorni con costanza anche rispetto a tematiche utili e dedicate agli utenti. Calarsi nei panni, negli errori e nelle difficoltà di coloro che utilizzano i sistemi.

Ecco quindi il consiglio di partecipare ad un corso specialistico dedicato proprio agli utenti al fine di poter poi personalizzare l’attività formativa, riproporla in maniera dedicata nella propria realtà professionale e poter gestire al meglio la presenza di incidenti informatici.

 formazione-informatica

Autoformazione continua

Qualsiasi sia il percorso formativo intrapreso, il plus professionale è rappresentato da un continuo processo di autoformazione. Si tratta di attivare un percorso individuale di formazione utile a mantenere lo standard di aggiornamento che consenta all’esperto di utilizzare al meglio gli strumenti tecnici e metodologici fondamentali della cybersecurity.

Continue esercitazioni, partecipazioni a meeting e summit di livello, integrazione operativa alla propria attività professionale con momenti di consulenza che prevedano un tutoraggio personalizzato e assistenza diretta. Le competenze richieste per lavorare nel mondo della cybersecurity si basano su discipline trasversali che riguardano un mix di nozioni derivanti da analisi matematiche, programmazione dei linguaggi e dei sistemi di comunicazione, ingegneria del software, area economica e di gestione finanziaria, area giuridico e legale.

Nexsys accompagna il tuo percorso di crescita e la tua azienda aiutandoti ad analizzare gli scenari tecnici, economici e produttivi più adatti per gestire il monitoraggio dei tuoi sistemi informatici e della tua tecnologia. Rimani aggiornato sulle funzioni richieste al management dell’innovazione e della cybersecurity

X