Pochi sanno che è possibile risparmiare su Azure non solo utilizzando il sizing e la soluzione più idonea per quel particolare workload, ma anche sfruttando i benefici della modalità di acquisto delle licenze in abbonamento con la cosiddetta Software Assuranca.

Azure Hybrid Benefit denominato HUB (acronimo che sta Hybrid User Benefit) è invece un programma che aiuta gli utenti di Microsoft Azure ad ottenere uno sconto in modo da ottenere più valore dalle loro licenze Microsoft Server risparmiando anche fino al 40% sul normale costo di esecuzione delle proprie macchine virtuali.
L’effettivo risparmio dipenderà poi da alcuni fattori come l’utilizzo dei servizi di Azure da parte dei clienti, la loro area geografica e il tipo di istanze di macchine virtuali in esecuzione.
Per esempio gli utenti di Windows Server potranno pagare la propria velocità di calcolo in base alle proprie macchine virtuali convertendo le licenze in modo da eseguire le VM in Azure.

Chi è idoneo per Azure HUB?
Tutti quegli utenti Windows Server le cui licenze sono coperte dal programma di manutenzione Software Assurance di Microsoft. Questo vale sia che utilizzino Datacenter  e sia l’edizione standard di Windows Server.
Anche i clienti che acquistano Azure tramite partner Microsoft che rivendono  l’infrastruttura di Azure, possono beneficiare di Hybrid User Benefit.

Quali sono i prodotti idonei a Azure Hybrid Benefit

Vediamo che Microsoft specifica i prodotti che possono usufruire dei servizi di Azure Hybrid Benefit:

  • Windows Server Standard Edition con Software Assurance;
  • Windows Server Datacenter Edition con Software Assurance;
  • SQL Server Enterprise Core con Software Assurance;
  • SQL Server Enterprise Core con Software Assurance;
  • Database SQL di Azure.

Come posso utilizzare Azure Hybrid Benefit

Precisamente cosa è possibile fare e quanto è possibile risparmiare con Azure Hybrid Benefit? Lo vediamo insieme:

  • Azure Hybrid permette di migrare su cloud avendo un forte risparmio. Fino al 49% sulle macchine virtuali Windows Server pagando una velocità di calcolo ridotta. Per risparmiare fino all’80% sarà possibile combinare le istanze riservate di Azure;
  • Distribuire una nuova macchina virtuale utilizzando Azure Marketplace;
  • Caricare una VM personalizzata;
  • Attuare una migrazione con Azure Site Recovery;
  • Utilizzare le immagini del Marketplace di Azure

Come creare una nuova Virtual Machine

Molto semplicemente per creare una nuova VM bisogna attivare Azure Hybrid Benefits come mostrato qui sotto nello screenshot

azure hybrid nuova vm

Attivazione

I clienti Azure hanno 3 opzioni per l’attivazione del proprio HUB.

  • La prima opzione è quella di distribuire VM di Windows Server che sono già state configurate con HUB quando le ottengono da Azure Marketplace;
  • In secondo luogo gli utenti di Azure possono migrare i propri carichi di lavoro esistenti con Azure Site Recovery, gratuito per i primi 31 giorni;
  • La terza opzione per l’attivazione di HUB è quella di caricare una VM personalizzata. Gli utenti di Windows Server che non dispongono ancora di Azure dovranno pensare a come migrare ad Azure in modo da ridurre al minimo l’interruzione dell’attività. Successivamente per attivare HUB bisognerà distribuire nuove macchine virtuali da una piattaforma che supporti l’immagine di Windows Server

Limiti per le VM

Gli utenti potranno ricevere al massimo due macchine virtuali con un massimo di 8 core ciascuna per ogni licenza Windows Server a due processori in loro possesso; come abbiamo già detto, questo a patto che le licenze siano coperte da Software Assurance.
Potranno anche ricevere una VM con 16 core per ogni licenza Windows Server a 16. Core il loro possesso.
Impilando le proprie licenze gli utenti potranno eseguire macchine virtuali con più di 16 core  per esempio un utente con due licenze a due processori o due licenze a 16 core può eseguire una VM con al massimo 32 core.

Cos’è la regola dei 90 giorni

Secondo la regola di riassegnazione delle licenze di 90 giorni, un cliente non sarà in grado di riassegnare le licenze da un server ad un altro all’interno di una server farm in un limite di tempo di 90 giorni. Quindi quando una licenza viene assegnata ad un hardware, poi prima di poterla spostare bisognerà attendere 90 giorni.

Il risparmio sui costi è uno step fondamentale per ogni azienda che punti a crescere. Per questo motivo Nexsys offre consulenza sull’ottimizzazione dei costi con Azure in modo che possiate trarne dei vantaggi immediati sia in termini di prestazioni e sia per quanto riguarda le spese.
Se sei interessato a passare ad Azure o vuoi saperne di più su quel servizio o su cosa offriamo, contattaci o visita il nostro sito.

 

X