I motori di ricerca costituiscono dei validi alleati per diventare dei punti di riferimento per il proprio pubblico, a patto di programmare una strategia che ci permetta di sfruttare appieno le potenzialità di Google e degli altri motori di ricerca a partire dalle caratteristiche e qualità del nostro brand.

Si sente molto parlare “posizionamento sui motori di ricerca” (quasi sempre riferendosi a Google) ma molto spesso le piccole e medie imprese non ne conoscono i vantaggi, si tende spesso a fare confusione con altri termini che appartengono a questo campo, come “indicizzazione”, “ottimizzazione” e “parole chiave”.

In questo articolo proviamo a fare chiarezza sul valore del posizionamento, per comprenderlo al meglio e poterlo utilizzare nelle nostre strategie di marketing.

Consigliamo la lettura dei nostri articoli dedicati a “7 modi per ottimizzare le immagini per la SEO”, l’importanza di un sito web veloce e l’importanza della SEO per la tua azienda.

Cos’è il posizionamento sui motori di ricerca

Con il termine posizionamento s’intende l’acquisizione di visibilità tra i risultati dei motori di ricerca. Più specificamente, è l’operazione attraverso la quale il sito viene ottimizzato per comparire nei risultati in una posizione il più possibile favorevole e rilevante (fonte Wikipedia).

Il posizionamento sui motori di ricerca comprende quelle attività che hanno come scopo l’aumento della visibilità di un sito internet, per fare sì che i suoi contenuti compaiano tra le prime posizioni delle pagine dei risultati.

Google restituisce ai propri utenti immagini, video, estratti di pagine web e link a siti che sono reputati attinenti a quanto digitato dagli utenti nella barra di ricerca. Quest’ultimi sono ordinati secondo un criterio decrescente di pertinenza, più in alto una pagina web è collocata tra i risultati, più è facile che essa stimoli azioni commerciali.

La SEO serve a migliorare il posizionamento organico di un sito sui motori di ricerca agendo su meccanismi e regole che vengono applicate dagli algoritmi per stabilire l’ordine con il quale vengono restituiti i risultati e permette di definire quali sono le parole chiave più attinenti, di stimare i loro volumi di ricerca e il grado di concorrenza da superare.

I vantaggi del posizionamento

Il vantaggio assoluto si trova nell’acquisire la prima posizione nel motore di ricerca per una determinata parola chiave. Le persone tendono a cliccare il primo risultato che il motore di ricerca propone, questo perché chi naviga in rete ha imparato da anni a “fidarsi” di ciò che i motori di ricerca offrono.

I siti web che compaiono tra le prime posizioni di Google, infatti, vengono percepiti come maggiormente degni di fiducia proprio in virtù di queste qualità.

In particolare, il posizionamento permette di:

  • ottenere un traffico di qualità e continuo di potenziali clienti
  • ottenere ritorni economici a fronte di costi bassi o comunque stabili
  • essere visibili anche verso fasce di pubblico che in origine non ci conoscono
  • stimolare la conoscenza della marca nei confronti del pubblico
  • generare un flusso di entrate costante e potenzialmente in crescita nel tempo

Le posizioni importanti

Ogni webmaster desidera vedere il proprio sito primo su Google e sugli altri motori di ricerca: i “vertici della classifica” sono appetibili proprio perché offrono vantaggi competitivi importanti e fondamentali. Importante sottolineare che, come si evolvono i motori di ricerca, così anche i risultati che offrono cambiano nel tempo e anche nello spazio.

I motori geolocalizzano la posizione dell’utente e offrono una serie di risultati attinenti che si trovano nelle vicinanze. Come accennato, però, anche il tempo è un fattore importante: il mercato delle ricerche online è estremamente competitivo ed è quindi certo che anche i nostri competitor ambiscano a raggiungere la vetta.

Un lavoro costante nel tempo attraverso l’utilizzo di opportune tecniche SEO è fondamentale per il posizionamento di un sito web, al fine di mantenere e migliorare i vantaggi acquisiti.

Naturalmente il primo posizionato non è l’unico ad essere tenuto in considerazione per chi, in rete, ricerca informazioni, per chi fa acquisti online o per chi lavora. Molto spesso, oltre al primo, si visitano anche il secondo, il terzo ed il quarto sito. Insomma, l’importante è essere presenti nella parte alta della prima pagina, ovvero presenziare tra i primi 4 o 5 risultati.

Come si posiziona un sito correttamente

Innanzitutto, un sito deve essere pensato per essere usabile e quindi deve ruotare attorno agli utenti. La scelta dei menù, la chiarezza nelle operazioni di navigazione e/o acquisto, la struttura delle pagine sono aspetti di importanza fondamentale.

Il sito web deve, pertanto, essere preparato e sviluppato facendo riferimento ad alcune caratteristiche tecniche specifiche e i suoi contenuti devono essere scritti per essere fruibili dai lettori. I testi vanno pensati per chi legge e bisogna saper utilizzare tecniche di SEO copywriting per fare in modo che siano ottimizzati per i motori di ricerca: SEO e contenuti di qualità sono strettamente legati.

Il posizionamento di siti web non è un compito facile, prima di intraprendere un’iniziativa in questa direzione, è utile consultare chi sa offrire una consulenza a 360° riguardo gli aspetti del codice del sito, analisi di usabilità, l’ottimizzazione SEO e strategie dei contenuti. Un ottimo piano strategico permette, infatti, di ottenere e mantenere le prime posizioni su Google e su altri motori di ricerca.

Posizionamento sui motori di ricerca

Perché è importante il posizionamento

Le persone pretendono risposte coerenti alle proprie esigenze in tempi rapidi. Il tasso di click sui risultati scende progressivamente man mano che si va verso la parte inferiore della pagina, e scende drasticamente dalla prima pagina alla seconda. In terza pagina, difficilmente qualcuno cliccherà su un nostro contenuto.

Le attività volte a migliorare il posizionamento servono a rendere più efficaci le performance del sito e a renderlo più rilevante per gli argomenti che ricercano le persone, attraverso attività come:

  • ridurre il tempo di caricamento delle pagine web
  • migliorare la visualizzazione da mobile
  • migliorare le informazioni codificate nei contenuti per renderli più facilmente comprensibili dai motori di ricerca
  • generare opportuni collegamenti tra i contenuti
  • migliorare l’architettura del sito per rendere le pagine più facilmente rintracciabili
  • realizzare articoli del blog in grado di intercettare le ricerche a tema
  • aumentare le call to action per trasformare i visitatori in contatti commerciali

La SEO e la sua importanza per il tuo business

Nel precedente articolo abbiamo già trattato l’importanza della SEO per la tua azienda ma teniamo a sottolineare quanto sia preziosa per il proprio business.

La SEO si prefigge l’obiettivo di aumentare la visibilità di un sito web agendo su quegli aspetti che gli algoritmi dei motori di ricerca reputano importanti ai fini del posizionamento. La Search Engine Optimization consente di rendere più evidenti tutti quegli aspetti che costituiscono valore (contenuti di qualità, link autorevoli, infrastruttura facilmente navigabile, tempi di caricamento eccellenti…) al fine di migliorarne il posizionamento e di renderlo più facilmente rintracciabile dalle persone.

Ogni azienda dovrebbe, prima di tutto, avere ben chiari i propri punti di forza; quel “plus” di valore costituisce un elemento di differenziazione attorno al quale impostare la strategia di promozione online, in modo tale di avere una base solida che ti permetta di risaltare sulla concorrenza meno focalizzata.

Il posizionamento è finalizzato a valorizzare i punti di forza (esperienza, convenienza, qualità…) attraverso il sito web per rendere il brand rilevante per le ricerche in rete.

La keyword research permette di scegliere le parole chiave più attinenti al proprio business in modo da sviluppare un piano di contenuti appetibili per il pubblico.

Alcune SERP, tuttavia, sono presidiate da colossi come Amazon, eBay, Zalando ecc. che “monopolizzano” ingenti quote di mercato e rendono troppo complesso competere con loro. In questi casi bisogna quindi puntare su fasce di pubblico “residue”.

La SEO quindi non può generare fatturato da sola, quando alla base di un progetto online non ci sono reali vantaggi, punti di forza ed elementi in grado di suscitare l’interesse della concorrenza come:

  • prezzi molto competitivi
  • qualità superiore alla media
  • un’identità di brand molto forte e autorevole
  • disponibilità di beni di nicchia non facilmente reperibili altrove
  • facilità di contatto
  • disponibilità H24 7 giorni su 7
Posizionamento sui motori di ricerca

Come sviluppare una strategia di posizionamento sui motori di ricerca

Posizionamento motori di ricerca: tecniche e strategie di SEO on-page

La SEO si basa principalmente – ma non solo – sull’ottimizzazione del codice di un sito web per rendere la sua navigazione più intuitiva per le persone e i suoi contenuti più rilevanti e meglio comprensibili per i motori di ricerca.

Un buon posizionamento si può ottenere attraverso una serie di misure quali, per esempio:

Posizionamento motori di ricerca: tecniche e strategie SEO off-page

Oggi il brand è uno degli elementi non SEO che influiscono maggiormente sul posizionamento. La visibilità di un’azienda influisce su come le persone si approcciano a un sito web, ad esempio:

  • accedendo direttamente all’home page del sito
  • digitando ricerche di brand del tipo “prodotti casa azienda X”, “guida web marketing brand Y”
  • attraverso menzioni e link in altri siti del settore
  • seguendo annunci e condivisioni sui social network nei gruppi del settore

Nell’ambito del web è buona norma curare la reputazione affinché l’azienda sia visibile non soltanto attraverso il proprio sito, ma anche con altri contenuti come podcast, video, infografiche, facilmente condivisibili.

La link building è una delle attività principali per stimolare l’autorevolezza di un sito web verso i motori di ricerca. Questi ultimi assegnano una grande influenza ai link, i collegamenti ipertestuali che congiungono un sito a un altro. I link sono elementi importanti per migliorare il posizionamento di un sito web, a patto che:

  • provengano da siti visitati da molte persone e ritenuti portali di informazioni attendibili
  • provengano da siti attinenti al proprio settore
  • conducano un traffico effettivo di persone interessate all’argomento trattato

Lead generation ed esperienza utente

Essere primi su motori di ricerca come Google è sicuramente importante ma non è tassativamente sinonimo di successo. È il pubblico a decretare la riuscita del progetto pertanto la soddisfazione del target è prioritaria per portare buoni risultati.

La SEO è uno strumento fantastico per guadagnare visibilità ma non necessariamente è il canale sempre più indicato per guadagnare. Nel caso di business stagionali o di eventi può essere molto più vantaggioso applicare altri canali per raggiungere un’efficace lead generation come:

  • presenza su siti di eventi del settore
  • annunci pubblicitari per intercettare gli utenti alla ricerca di argomenti specifici
  • campagne pubblicitarie DEM per portare a conoscenza dei propri iscritti offerte vantaggiose e in linea con le loro esigenze.

La SEM (Search Engine Marketing), il posizionamento a pagamento sulle SERP, permette di essere visibili per query molto competitive e redditizie e di ottenere risultati nel breve periodo.

Posizionamento sui motori di ricerca

Nexsys è al tuo fianco nel posizionamento del tuo sito.

Stanco di apparire in seconda pagina? Desideri battere, finalmente, la “concorrenza” nel posizionamento del tuo sito web? Affidati alla consulenza Nexsys su siti web per aziende ottimizzati SEO, offriamo un’analisi preventiva del mercato di riferimento e della tua concorrenza on-line. Essere in prima pagina nei motori di ricerca è essenziale per farsi trovare dai clienti!

Apri la chat
1
Possiamo aiutarti?
Ciao 👋
Possiamo aiutarti?
X