L’amministratore di sistema, o System Administrator, si occupa della realizzazione e della gestione delle soluzioni tecniche create per collegare delle reti di computer aziendali ed extra-aziendali. L’amministratore di sistema è una figura professionale con competenze più approfondite rispetto ad un tecnico hardware e software; in particolare per le caratteristiche delle architetture informatiche, l’utilizzo e la condivisione di ingenti quantità di dati tramite le reti di comunicazione.

 

Chi è l’amministratore di sistema

Possiamo definire l’amministratore di sistema come la figura professionale che si occupa di controllo, gestione, e manutenzione dei sistemi informatici delle imprese. Inoltre, l’amministratore di sistema, è colui che gestisce la sicurezza di banche dati, software e informazioni su reti Internet e Intranet. L’amministratore di sistema si occupa anche del backup e del distaster recovery (l’insieme di attività utilizzate per ripristinare dati e sistemi), della gestione degli accessi e delle autorizzazioni, e, dell’installazione ed aggiornamento di antivirus.

Il ruolo centrale svolto dall’amministratore di sistema è governare le interazioni di sistema e di rete.

Perché è importante il ruolo dell’amministratore di sistema

L’amministratore di sistema o System Administrator rappresenta una figura di base tra gli esperti di reti e di sistemi. I componenti di questo gruppo di esperti variano dal tecnico di reti locali (un profilo orientato soprattutto alla diagnosi ed alla soluzione di problemi), ai vari specialisti di sistema (caratterizzati da una professionalità prevalentemente rivolta alla progettazione, e più specializzati di altri).

Cos’è il GDPR e perché e così importante

Cos’è il GDPR e perché e così importante

Il GDPR (General Data Protection Regulation) è il nuovo regolamento europeo, attuato il 25 maggio 2018,  in materia di protezione dei dati personali, che mira a uniformare le leggi sulla gestione dei dati sensibili in tutta Europa.

Il suo scopo è l’armonizzazione della regolamentazione in materia di protezione dei dati personali all’interno dell’Unione europea. Con il Trattato di Lisbona, la protezione dei dati personali è diventata diritto fondamentale dei cittadini, quindi va garantito e tutelato allo stesso modo in tutto il territorio dell’Unione. Il regolamento è funzionale all’aumento della fiducia dei cittadini verso la società digitale, grazie anche alla tutela più stringente, e allo sviluppo digitale dell’Unione europea; il GDPR tutela anche la libertà di circolazione dei dati personali.

Il GDPR richiede agli imprenditori di osservare alcune regole per la tutela di queste informazioni e dati sensibili. Tra cui:

  • La necessità di consenso degli utenti e dei clienti per raccogliere le proprie informazioni personali;
  • L’obbligo di motivare e fornire gli scopi per i quali vengono raccolti i dati;
  • Diritto di oblio (permettere agli utenti di cancellare i propri dati personali);
  • L’obbligo di notifica, entro 72 ore, di avvenimenti come il data breach (perdita o furto di dati personali);
  • L’obbligo di designare un responsabile per la protezione dei dati.

Sono previste multe salate ai trasgressori del regolamento.

Requisiti previsti per diventare un Amministratore di sistema

I requisiti richiesti per essere un buon amministratore di sistema sono:

  • Un’ottima conoscenza dell’elettronica e dell’informatica
  • Una conoscenza, anche base, di tecniche di progettazione e manutenzione delle reti informatiche
  • Abilità di problem solving
  • Ottime capacità comunicative e di ascolto
  • Capacità di fornire assistenza tecnica ai clienti
  • Conoscenze basilari di economia e contabilità
  • Conoscenze in ambito di gestione dell’impresa e di promozione di nuovi prodotti o servizi.
Requisiti Amministratore Sistema

Le funzioni svolte dall’amministratore di sistema

L’amministratore di sistema è una figura essenziale per la sicurezza delle banche dati e la corretta gestione delle reti telematiche nell’azienda; è un esperto impegnato nello svolgere delicate funzioni con la capacità di accedere a tutti i dati che transitano giornalmente sulle reti aziendali ed istituzionali. All’amministratore di sistema viene spesso affidato il compito di vigilare sull’utilizzo corretto dei sistemi informatici di un’azienda o di una pubblica amministrazione. Il ruolo di amministratore di sistema racchiude il personale tecnico qualificato dell’azienda che non coincide con analoghe figure di controllo quale il Data Protection Officer (svolge autonome attività di audit nell’ambito della sicurezza informatica).

L’amministratore di sistema è la prima persona che si accorge di un eventuale violazione o perdita dei dati, inoltre, svolge routine di sicurezza informatica per garantire l’intera struttura informatica.

Riassumendo, l’amministratore di sistema si occupa di:

  • Gestione e amministrazione della security dell’organizzazione aziendale
  • Essere l’interfaccia diretta con i fornitori/consulenti esterni sotto la stretta direzione e sorveglianza dell’ICT Manager
  • Gestire e amministrare le policy di backup
  • Supportare (team member) o gestire (team leader) di progetti ICT legati alle infrastrutture, networking, security e backup
  • Gestione e amministrazione dell’infrastruttura server dell’organizzazione aziendale
  • Supporto, di secondo livello, per utente nella risoluzione di vari problemi legati alle infrastrutture, networking, security e backup
  • Gestire e amministrare il networking dell’organizzazione aziendale
system_administrator

Dove è richiesto l’amministratore di sistema

L’amministratore di sistema è richiesto, soprattutto, da aziende e imprese che raccolgono e utilizzano dati personali dei loro dipendenti e dei loro clienti con lo scopo di migliorare le prestazioni, le campagne di marketing e la pubblicizzazione.

L’amministratore di sistema può essere una figura interna all’azienda (se questa è di grandi dimensioni) o esterna (se l’azienda è di piccole-medie dimensioni e non necessità di aiuto e controllo costante).

Quanto guadagna l’amministratore di sistema

L’amministratore di sistema mantiene un buon livello di retribuzione anche in Italia, in quanto, soprattutto dopo l’ingresso del GDPR, è una figura molto richiesta da imprese e aziende. La sua paga media annua si aggira intorno ai 30000€, se è dotato di buone conoscenze ed ottima esperienza.

Come diventare amministratore di sistema

Per lavorare in questo ambito, è richiesto molto studio; ma, le conoscenze fondamentali, non sempre derivano dallo studio universitario. Come punto di partenza si può considerare una laurea in ingegneria informatica, ma, le competenze necessarie per essere bravi in questo ambito, si acquisiscono solo con l’esperienza nel settore, la pratica costante e l’esercizio in diversi ambiti.

A chi affidarsi per diventare amministratore di sistema

Nexsys, azienda informatica di Verona, è a disposizione con assistenza e consulenza informatica, per permettere agli utenti di essere sempre al passo con le nuove richieste e le nuove normative informatiche.

La richiesta di lavoro, come amministratore di sistema, è aumentata negli ultimi anni, ma sono aumentati anche i competitors. La tecnica migliore da seguire per una formazione efficace è quella di acquisire il massimo ed il meglio delle competenze, nel minor tempo possibile.

Per riuscire ad apprendere molti concetti importanti in poco tempo, esistono dei corsi appositi, come Managing Office 365 & Azure oppure Windows Server 2019 Administration o ancora Microsoft Azure Administration, capaci di fornirti tutte le conoscenze necessarie per intraprendere questo percorso nel migliore dei modi.